In questa pagina sono riportati i precedenti giurisprudenziali più interessanti sulla conciliazione, utili alla risoluzione di piccoli dubbi o problemi.
Cliccare sul provvedimento per visualizzare il contenuto.

 
GIURISPRUDENZA  SULLA  CONCILIAZIONE

sei il visitatore n° 



ANNO 2016



Tribunale di Verona ordinanza del 12 maggio 2016

dove si precisa che in materia di pagamento di somme fra conciliazione e negozazione assistita, prevale la prima se quelle somme sono dovute, ratione materiae (fattispecie ina materia di risarcimento per responsabilità sanitaria).  



Tribunale di Verona ordinanza del 12 maggio 2016

dove si afferma che sussiste l'onere del preventivo esperimento del tentativo di conciliazione anche nei confronti del convenuto che propone una riconvenzionale.


Tribunale di Torre Annunziata sentenza del 7 maggio 2016

dove si condanna una compagnia di assicurazioni al contributo unificato per non aver partecipato al tentativo di mediazione delegata dal giudice.

 

Tribunale di Modena ordinanza del 2 maggio 2016

dove per la condizione di procedibilità della domanda è indispensabile che al primo incontro innanzi al mediatore siano presenti le parti personalmente assistite dal difensore, non essendo sufficiente che compaia unicamente il difensore, nella veste di delegato della parte.

 

Tribunale di Roma sentenza del 28 aprile 2016

che ha dichiarato l’improcedibilità del giudizio nel corso del quale le parti, inviate in mediazione dal giudice, si erano limitate a partecipare al primo incontro e dopo aver ascoltato il mediatore, a riferire che non vi erano margini di accordo.

 

Giudice di Pace di Lucera ordinanza del 27 aprile 2016

dove il giudice invita le parti alla mediazione, nonostante la non obbligatorietà del tentativo quale condizione di procedibilità.

 

Tribunale di Vasto ordinanza del 23 aprile 2016

relativa alle conseguenze sanzionatorie del rifiuto opposto dalle parti di proseguire nella mediazione oltre il primo incontro.

 

Tribunale di Pescara ordinanza del 20 aprile 2016

dove il Tribunale ha sanzionato la banca assente senza alcuna giustificazione al primo incontro di mediazione, condannandola già alla prima udienza al pagamento in favore dell'erario della somma pari al contributo unificato della causa.

 

Tribunale di Torino sentenza del 30 marzo 2016

dove è precisato che una mediazione obbligatoria è improcedibile se manca l’assistenza di un avvocato con  le relative conseguenze processuali.

 

Tribunale di Siracusa ordinanza del 30 marzo 2016

relativa al deposito della domanda presso un organismo abilitato con distinzione tra i concetti di possibilità e volontà delle parti di iniziare una procedura di mediazione.

 

Tribunale di Verona sentenza del 24 marzo 2016

relativa dell’assoggettamento alla mediazione obbligatoria della domanda riconvenzionale entrante nelle materie di cui al D.Lgs. 28/10.

 

Corte di Appello di Milano ordinanza del 22 marzo 2016

sul concetto che la mediazione su ordine del giudice vale anche in appello pur in assenza di una norma specifica che preveda tale possibilità ed anche per le cause il cui oggetto non rientra tra quelli per i quali è imposta la mediazione obbligatoria prima del giudizio.

 

Tribunale di Mantova sentenza del 22 marzo 2016

circa l’ ipotesi della parte assente in mediazione che si giustifica adducendo l’esosità della procedura con sua condanna al pagamento di una somma pari al contributo unificato della causa.

 

Tribunale di Napoli sentenza del 21 marzo 2016

circa l'improcedibilità dell'opposizione a decreto ingiuntivo se le parti non hanno esperito la mediazione disposta dal magistrato ed in particolare è sull'opponente che deve gravare l'onere della mediazione obbligatoria.

 

Giudice di Pace di Nocera Inferiore sentenza del 17 marzo 2016

che sancisce l’ improcedibilità della domanda giudiziale quando la parte attrice non si presenta in sede di primo incontro.

 

Tribunale di Napoli sentenza del 14 marzo 2016

dove si dichiara improcedibile la domanda di mediazione presentata innanzi ad un Organismo di conciliazione al di fuori della circoscrizione .


Tribunale di Perugia ordinanza del 2 marzo 2016

circa  i rapporti tra il processo e la procedura di mediazione.

 

Tribunale di Roma, III sez. ordinanza del 29 febbraio 2016

dove  si mette in evidenza che l’invio in mediazione da parte del giudice viene effettuato seguendo l’art.5 Decr.Lgsl. 28/2010 (secondo comma), e che non si tratta affatto di un invito bensì di un obbligo da assolvere, valido anche per le pubbliche amministrazioni che non potranno più sottrarsi.

 

Tribunale di Milano ordinanza del 26 febbraio 2016

dove vengono precisati i requisiti della competenza territoriale e l’ invalidità della mediazione se l’avvio avviene in un luogo diverso da quello individuato secondo le norme del codice di rito.

 

Tribunale di Verona sentenza del 16 febbraio 2016

dove il non partecipare ad un incontro di mediazione, anche se volontario, può comportare il pagamento di una multa inflitta dal giudice dello stesso importo del contributo unificato dovuto per il giudizio incardinato per la medesima controversia.

 

Tribunale di Firenze ordinanza del 15 febbraio 2016

che ha ribadito il principio secondo il quale, in caso di opposizione al decreto ingiuntivo, l’onere di avviare la procedura di mediazione spetta al creditore opposto e non al debitore opponente.

 

Tribunale di Monza, sentenza del 10 febbraio 2016

dove Il convenuto che solleva l’eccezione di improcedibilità del giudizio per non avere l’attore esperito preventivamente la mediazione civile e che, dopo il deposito dell’istanza non si presenta al primo incontro, non può essere condannato per lite temeraria e alle spese della mediazione.

 

Tribunale di Busto Arsizio sentenza del 2 febbraio 2016

dove l’onere di avviare la procedura di mediazione grava in capo al creditore opposto.

 

Tribunale di Roma ordinanza del 25 gennaio 2016

dove è ribadito che il mediatore deve sempre verbalizzare le ragioni per le quali le parti non intendono proseguire oltre il primo incontro di mediazione.

 

Tribunale di Firenze ordinanza del 17 gennaio 2016

dove – nell’ ipotesi di contratto bancario e di decreto ingiuntivo -  l’onere di avviare la mediazione incombe in capo al creditore opposto, a pena di Improcedibilità della domanda.

 

Tribunale di Civitavecchia ordinanza del 15 gennaio 2016

dove si ordina la prosecuzione della mediazione ovvero la rinnovazione del procedimento all'interno di una mediazione conclusa negativamente al primo incontro.

 

Tribunale di Pavia ordinanza del 06 Gennaio 2016

dove il giudice invita ad accedere ad una mediazione demandata e decide che la condizione di procedibilità non potrà considerarsi avverata con un incontro preliminare tra i soli difensori ancorché muniti di procura speciale.


ANNO 2015

(in fase di inserimento)





 
 
  Site Map